5 gesti per prendersi cura del nostro corpo dopo le feste

Magazine

Desideri sentirti più attivo e liberarti di quel senso di stanchezza cronica che ti ha colpito al rientro delle feste natalizie? Tornare al lavoro ti sembra quasi impossibile ma l’eccessiva pigrizia non è da attribuire solo al relax vacanziero quanto anche ad alcune abitudini alimentari sregolate che, come sappiano, si impadroniscono dei nostri giorni di festa.

Senso di stanchezza, mancanza di energia accompagnati da un certo malessere spesso sono spie che il nostro corpo sta accumulando troppe tossine rispetto a quelle che riesce ad espellere. Se stai subito pensando agli stravizi, cene e festeggiamenti natalizi sei sulla buona strada in quanto un’alimentazione ricca di zuccheri semplici, di alimenti che prevedono cotture complesse come fritture e qualche bicchiere di troppo possono intossicare il nostro fegato e costringerlo a lavorare in condizioni difficili.

Il fegato infatti ha un’importantissima funzione: è una centrale metabolica che interviene in tutti i processi digestivi, di detossificazione e di eliminazione delle scorie.

Se il nostro corpo assume più tossine di quanto dovrebbe e non riesce più ad assorbire bene importanti principi nutritivi potrebbe sorgere un vero e proprio malessere diffuso tanto da sentirsi spenti, fiacchi e senza energia.

Ecco 5 gesti a cui puoi ricorrere per prenderti cura del tuo corpo, evitando di reiterare comportamenti sbagliati.

  1. Detox. Esistono degli alimenti che possiamo definire disintossicanti per il nostro fegato in quanto lo aiutano nella produzione ed il riversamento della bile dalla cistifellea all’intestino: cicoria, carciofi cardi e rucola. Assumili in questo periodo dopo le feste, quando è possibile tornare ad una maggiore regolarità nel bilanciare i cibi nella nostra dieta.
  2. Proteggere. Il tè verde e le verdure come i cavoli e i cavolfiori hanno un’azione protettiva sul nostro corpo per la copiosa presenza di antiossidanti. Questo significa che rappresentano degli efficaci rimedi anti-invecchiamento.
  3. Camminare. Uno studio dell’American Cancer Society ha dimostrato che venti minuti di camminata al giorno riducono il rischio di tumore perché portano a benefici per l’apparato cardio circolatorio. A fronte dell’eccesso di zuccheri immagazzinato nella pausa natalizia possono essere validi alleati brucia grassi per proteggersì da ipertensione e ipercolesterolimia.
  4. Viziarsi. Puoi ancora farlo nella giusta misura, sì anche alla fine delle ferie natalizie. Come? Con un buon calice di vino, a pranzo o a cena, senza eccedere: un’assunzione moderatamente giusta potrebbe essere a giorni alterni. L’alcol, infatti, ma non i superalcolici, può avere una funzione detossificante per il fegato, ma in quantità eccessive è un vero e proprio veleno per lo stesso organo.
  5. Purificare. Mangiare barbabietola è un ottimo rimedio per purificare il sangue e nutrirlo come accade per il fegato. La barbabietola quindi ha una doppia preziosissima funzione per il nostro organismo: depura il sangue e disintossica il fegato. Insomma l’elisir di lunga vita esiste e non dovrete andare troppo lontano per trovarlo.

Prova subito il nostri percorsi personalizzati per prenderti cura di te!

 

Posts by

Eliana Fortuna

Laureata in Scienze della Comunicazione, ha lavorato nel Marketing con specializzazione web. Approda alla comunicazione digitale, con il giornalismo. Attualmente content media editor per il blog/magazine del Forum e per il blog e i social di ANIF.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.