Hydrobike: benefici dell’aquafitness a pedali

Magazine

Se pedalare ti sembra solo sinonimo di fatica allora non hai provato l’hydrobike, lo spinning in acqua che ti risparmia dalle fatiche sotto il solleone perché, totalmente immersi in piscina, il refrigerio compensa lo sforzo fisico.

L’hydrobike è un’attività di aquafitness, tra le preferite, soprattutto nel periodo estivo, quando la tentazione di abbandonare lo sport per il troppo caldo è forte. L’hydrobike è un’alleata per il tuo fisico e per la tua salute perché unisce il potere tonificante della pedalata, in contrasto con l’acqua, all’allenamento cardiovascolare e al movimento in sicurezza per le articolazioni. Ecco tutte i benefici di questa pedalata energizzante!

Bruciare le calorie

45 min di hydrobike equivalgono, come allenamento, ad un’ora di camminata in salita sul tapis roulant e si arrivano a bruciare fino a 400/600 calorie l’ora. Il numero di calorie bruciate si incrementa notevolmente per l’attrito dell’acqua durante la pedalata. Inoltre con l’hydrobike si può pedalare in avanti e indietro e variare più volte la posizione: in piedi sui pedali senza appoggiarsi sulla sella, il corpo in avanti appoggiato sui manubri per intensificare lo sforzo delle braccia ecc. Questa varietà, al contrario della credenza associata all’hydrobike, di eccessiva staticità, porta ad attivare più muscoli del corpo.

Non solo allenamento gambe

Al contrario delle apparenze l’hydrobike sollecita i muscoli delle gambe per il 15% mentre gli addominali per il 30%. Tutte le posizioni tonificano gli addominali mentre le gambe si snelliscono, un’attività che tende a bruciare i grassi in modo ottimale, anche più dell’aquagym in quanto mette alla prova la resistenza in modo intenso e prolungato. Oltre al tronco e agli arti inferiori anche le braccia sono coinvolte nella tonificazione muscolare. Quindi tutti i muscoli del corpo sono potenziati.

Si rivolge ad ogni età

L’Hydrobike nasce come disciplina per il recupero riabilitativo: già questo fa capire quanto sia inoffensiva per le articolazioni. Questo aspetto la rende adatta anche alle persone anziane perché non impatta in nessun modo sulle articolazioni e ci si mette al riparo di rischio infortuni. In generale gli esercizi in acqua sono indicati per la riabilitazione dopo un infortunio o un intervento chirurgico.

Allenamento cardiovascolare

Il cuore è ben allenato grazie ad un ottimo lavoro di resistenza a lungo termine. Pedalare a ritmi di diversa intensità migliora il fiato e la resistenza.

Anti-cellulite

Il massaggio acquatico tende a levigare i tessuti e a migliorare la circolazione sanguigna.

Provare l’Hydrobike è un’esperienza in ogni caso divertente: il trainer tende a motivare le persone come accade nei corsi di spinning dove ci si immerge in un clima dove l’entusiasmo è pervasivo e contagioso tanto da essere un ingrediente fondamentale di questa attività di fitness acquatico. Tutta la lezione è un crescendo di adrenalina che culmina in alcuni momenti di attività intensa quando il volume della musica è più alto e si pedala più forte al grido di “gambe”, per spingere ad accelerare, e “schiuma!” quando bisogna scatenare quasi una tempesta d’acqua… ed è allora che la piscina diventa uno tsunami di energia, messa in moto dalle endorfine!

Posts by

Eliana Fortuna

Laureata in Scienze della Comunicazione, ha lavorato nel Marketing con specializzazione web. Approda alla comunicazione digitale, con il giornalismo. Attualmente content media editor per il blog/magazine del Forum e per il blog e i social di ANIF.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.