I 9 errori più comuni del running

Magazine

Correre è di sicuro uno degli allenamenti preferiti nel periodo estivo, puoi continuare ad allenarti anche in vacanza perché non ti servono altro che le tue gambe, la tua passione, le scarpe giuste e una mise leggera anti caldo. D’altronde l’arrivo del mese di agosto promette tante corse sulla spiaggia al tramonto o al mattino presto e, per evitare di stancarti subito e di perdere questa opportunità di relax e sport nella tua location spettacolare di vacanza, evita questi 9 errori comuni.

  1. Non cambi mai il tuo percorso: lo stesso tempo, lo stesso percorso può rendere un allenamento noioso e non migliorare affatto le statistiche sulla tua running app. Cambiare percorso stimolerà muscoli diversi, ti motiverà e migliorerà le tue capacità di corsa. Non attenerti al tuo percorso già testato, cambia la tua rotta!
  2. Non ti alimenti bene: potresti essere in grado di sostenere una breve corsa a digiuno, ma se hai intenzione di correre a lungo, hai bisogno di cibo, come carburante, e di acqua. Programma la tua corsa due o tre ore dopo un pasto, o fai uno spuntino ricco di carboidrati e proteine da circa 30 minuti a un’ora prima di andare a correre. Non dimenticare di bere molta acqua ben prima di uscire in quanto bere troppo appena prima di correre può causare crampi.
  3. Non fai il riscaldamento: iniziare la corsa a pieno ritmo non è una buona idea. Ti sentirai pigro, stanco e scoraggiato se non ti scaldi prima di uno sprint. Fai uno jogging leggero oppure 5 minuti di camminata veloce, prima di iniziare a correre.
  4. Fai stretching : sei arrivato, hai conquistato, la meta, la tua corsa è finita. Comunque è vietato fermarsi ora, ti serve ancora qualche minuto per allungare i muscoli e per recuperare. Lo stretching post – running ti aiuterà ad aumentare la flessibilità e ridurre il dolore muscolare.
  5. Non controlli il tuo “passo”: la corsa può sembrare naturale, ma alcune attitudini del corpo possono fare una grande differenza, permettendoti di correre più veloce, più a lungo e in modo più efficiente. Cerca di prestare attenzione al modo in cui corri. Ad esempio: le spalle dovrebbero essere rilassate e abbassate, le braccia dovrebbero oscillare parallelamente al suolo (senza incrociarsi al centro) e la testa dovrebbe stare su e guardare in avanti, non in basso.
  6. Non ti sfidi: se vuoi essere un runner migliore, devi aumentare il tuo ritmo. Gli intervalli e il tempo di percorrenza ti aiutano ad aumentare la tua velocità a breve termine, in modo che, nel lungo periodo, tu possa diventare più veloce.
  7. Ti sforzi troppo: sfidare te stesso è grandioso, ma fare tutto troppo presto è una causa comune di burn – out nel corridore, per non parlare degli infortuni. Inizia lentamente e aumenta gradualmente il ritmo man mano che ti senti più a tuo agio. Ricorda di non aumentare il tuo chilometraggio troppo rapidamente; aumenta del 10% rispetto alla settimana precedente e via via così di settimana in settimana.
  8. I tuoi passi sono troppo lunghi: se hai l’abitudine di fare passi troppo lunghi, potresti stancarti più rapidamente. I passi più corti sono anche meno impattanti sulle ginocchia, riducili se pensi di farli troppo lunghi e ti sentirai meglio.
  9. Non sei costante: non sarà più facile se non sei costante, anzi il contrario. Prova a correre tre volte alla settimana se vuoi diventare un runner migliore; rimarrai stupito di quanto più facile possa sembrarti rimanere in forma solo dopo poche settimane di corsa.

Corri e raggiungi i traguardi che vuoi con noi

Posts by

Eliana Fortuna

Laureata in Scienze della Comunicazione, ha lavorato nel Marketing con specializzazione web. Approda alla comunicazione digitale, con il giornalismo. Attualmente content media editor per il blog/magazine del Forum e per il blog e i social di ANIF.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.