Il nuoto

Blog

Se sei un “essere d’acqua”, dolce o salata che essa sia, ma non hai le branchie e nonostante tutto non riesci a starne lontano, sappi che sono in molti a condividere la tua stessa passione e numerosi sono gli sport che è possibile praticare.

A partire dal nuoto con i suoi tanti stili e varianti. Uno sport completo che può essere praticato sin dalla tenera età al mare, in piscina o al lago, un’attività che nonostante gli sforzi dell’esercizio fisico permette il totale rilassamento muscolo-scheletrico favorito dall’azione dell’acqua che sostiene il corpo facendolo galleggiare. Uno sport in cui è possibile calibrare in maniera del tutto naturale ogni forma di esercizio secondo le caratteristiche fisiche della persona che lo pratica.

Nuoto sincronizzato, cos’è e per chi è adatto

 Un’attività fisica come quella del nuoto, è adatta a tutti: neonati, giovani e anziani, praticato da uomini e donne che possono scegliere di addolcire e aggraziare gli allenamenti preferendo la scelta di corsi di nuoto sincronizzato, una disciplina che unisce sport, danza e ginnastica e che richiede numerose abilità quali resistenza fisica, flessibilità, acquaticità e senso del ritmo.

Il sincro, com’è chiamato dagli addetti ai lavori, è uno sport praticato per lo più dalle donne e che può essere attuato come singolo, in coppia o in squadra. È consigliabile l’avvicinamento alla disciplina in età prescolare, vale a dire tra i 4 e gli 8 anni, fascia d’età in cui è possibile lavorare facilmente per predisporre il corpo all’attività motoria in acqua.

Con il nuoto sincronizzato le atlete sviluppano numerose abilità in maniera armonica ed equilibrata forgiando il corpo, sviluppando controllo e autostima e imparando l’importanza di fare squadra.

I benefici del nuoto

Grazie all’allenamento in acqua, corpo e mente trovano benefici di varia natura; i movimenti delle braccia, ad esempio, favoriscono l’allargamento della gabbia toracica agendo sullo sviluppo delle capacità polmonari.

Essendo uno sport di tipo aerobico, l’ossigeno immagazzinato durante l’allenamento, agisce su tutti i muscoli, compreso quello cardio-circolatorio, riducendo la pressione arteriosa e i valori del colesterolo cattivo (LDI) abbassando in tal modo il rischio di patologie quali infarto, ictus e ischemie. L’esercizio praticato in acqua aumenta la forza muscolare e aiuta lo sviluppo corporeo a qualsiasi età.

Posts by

Federica Giancristofaro

Da oltre 20 anni nel settore dei centri sportivi si occupa di content curation per i siti e i canali Social del gruppo Forum.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.