Kettlebells e riduci il colesterolo

Magazine

Bruciare 400 calorie in 20 minuti: ecco cosa otterrai dal tuo allenamento con i Kettlebells, questi favolosi attrezzi ginnici per la tua fitness routine simili a palle di canone in ghisa con una maniglia sulla sommità, utili anche come prevenzione e terapia per il diabete e il colesterolo. Naturalmente, come ogni esercizio fitness o sport, bisogna prima fare un adeguato screening medico per conoscere i propri punti deboli: ad esempio il Kettlebell è un lavoro ad alto impatto come, attenzione, lo sono la corsa, saltare e altri tipi di high-intensity training, che influisce molto su ginocchia, schiena e spalle. Questo non significa che non puoi praticarlo, anzi il Kettlebell apporta benefici muscolari a schiena e spalle, ma che l’esercizio va concordato con il proprio istruttore per scegliere il peso adeguato al tuo fisico e ai tuoi punti deboli.

Kettlebells contro colesterolo e diabete

Con un workout con i Kettlebells bruci 20 calorie al minuto, il totale che spenderesti in 6 minuti di corsa: questo accade in virtù della possibilità di svolgere un allenamento cardiovascolare e di forza. Con i Kettlebells migliori il battito cardiaco e la forza muscolare: lo sviluppo della muscolatura aiuta a perdere i grassi in eccesso e a bruciare energia in modo più efficiente che significa abbassare il livello di zuccheri nel sangue, un grande aiuto per chi è affetto da diabete. Inoltre è possibile impostare un workout di tipo cardio con l’aggiunta dei Kettlebells rivolto maggiormente alla prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Il consiglio è di rivolgersi al proprio medico e parlarne con lui in quanto l’uso di Kettlebells, durante l’allenamento, può abbassare il colesterolo LDL cattivo e la pressione sanguigna, proprio in virtù del maggior dispendio energetico! Insomma, un vero toccasana per la salute passando per una marea di benefici sulla tua forma fisica.

Benefici di forma fisica

I Kettlebells, secondo pareri medici possono essere un’ ottima strategia per intensificare i risultati del tuo allenamento: sono infatti uno strumento molto versatile che può orientare il tuo workout verso un training di resistenza come aerobico! In particolare, se desideri bruciare più calorie in breve tempo, aggiungere i Kettlebells ai tuoi esercizi è una geniale scorciatoia: i risultati arriveranno più velocemente non senza però un incremento di fatica!

Ma quali sono gli esercizi che puoi abbinare ai Kettlebells?

  • Gambe: affondi e squat sono tra i più diffusi allenamenti con i Kettlebells.
  • Glutei: aggiungi ai tuoi affondi e squat il peso dei Kettlebells e le tue natiche non se ne pentiranno!
  • Addominali: eh sì, quando il tuo istruttore ti dice che con i Kettlebells rafforzerai il core, significa che scolpirai i tuoi muscoli addominali!
  • Braccia: puoi utilizzare un solo Kettlebell o due per fare esercizi di sollevamento pesi con le braccia.
  • Spalle: le strane palle di cannone in ghisa sono ottime per rafforzare i muscoli della schiena e prevenire i problemi di mal di schiena.

Controindicazioni

Non esistono controindicazioni in assoluto: ogni scelta va ponderata in base allo stato fisico e di allenamento. Anche la gravidanza non costituisce di per sè un divieto all’utilizzo di questi attrezzi: sicuramente la gravidanza non è il periodo giusto per  comiciare ad utilizzare i Kettlebells ma se ne sei già un’assidua utilizzatrice puoi valutare di continuare a farlo, sempre con il consiglio del medico che potrebbe scegliere di eliminarli dal tuo workout, esclusivamente durante l’ultimo trimestre.

Altri aspetti da valutare, insieme ad un medico, sono eventuali problemi di schiena, alle ginocchia e di artrite.

Via libera alle simpatiche “palle di cannone” in ghisa e ai tuoi swing tonificanti in tutti gli altri casi!

Posts by

Eliana Fortuna

Laureata in Scienze della Comunicazione, ha lavorato nel Marketing con specializzazione web. Approda alla comunicazione digitale, con il giornalismo. Attualmente content media editor per il blog/magazine del Forum e per il blog e i social di ANIF.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.