Mascherine e bambini: i consigli dei pediatri

Magazine

Bambini e mascherine: è possibile? Dal 26 aprile le mascherine sono diventate obbligatorie per i bambini al di sopra dei 6 anni ma sappiamo bene come sia stato difficile in tutto questo tempo insegnare ai più piccoli a rispettare questa regola che sembra così distante dal loro mondo, fatto di baci, abbracci e carezze.

Sappiamo che questa fase di accettazione non sia un compito semplice per i genitori: ecco dunque qualche consiglio per affrontare questa fase 3 di ritorno alla socialità all’insegna delle mascherine.

Perché è importante che i bambini indossino la mascherina

Molte risposte le dà l’Associazione culturale pediatri insieme alla Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps): è fondamentale che tutti indossino la mascherina, anche i bambini, in questa fase, perché vi sono molti casi di asintomatici che, anche in assenza di sintomi, potrebbero diffondere il contagio. Ecco perché la misurazione della temperatura non è sufficiente, in quante molte persone che non sono in isolamento potrebbero essere comunque portatori del virus.

Inoltre, continua la SIIPS, è vero che la maggior parte dei bambini non presenta sintomi o sviluppa forme molto lievi di COVID 19 ma vi è anche qualche caso, molto raro, di bambino che si è ammalato in modo importante.

Quale mascherina indossare e come

Tutti i bambini dovrebbero indossare la mascherina in ogni situazione in cui si possano trovare a meno di un metro di distanza da coetanei o adulti che non appartengono al nucleo famigliare. In particolare, nella vita quotidiana, può essere fondamentale indossarle sui mezzi pubblici, al supermercato, nei negozi, mentre, come ci conforta la Sipps, non lo è nei luoghi dove è più facile mantenere la distanza sociale come al parco e, naturalmente, non va indossata mentre giocano all’aria aperta o fanno sport.

La mascherina deve poter coprire il volto ma essere piccola, dimensionata al suo volto e, dato che è difficile da reperire in farmacia di tale dimensione, la ACP ha dato il via libera a quelle “fatte in casa” di stoffa che si possono personalizzare al volto del bambino. La misura media di riferimento è di 12 x 25 cm anche se varia in base all’età.

Come sensibilizzare i bambini

E veniamo al punto più spinoso: come convincere i bambini ad indossarle? Se il bambino manifesta timore il genitore può cominciare a indossare la mascherina anche in casa, per permettere al bimbo di familiarizzare con questo oggetto e per far passare il messaggio che la mascherina non è qualcosa di cui avere paura.

Si può allo stesso tempo puntare sul gioco, sul farlo percepire ai bambini come fosse un gioco, facendogliela indossare davanti allo specchio, in modo giocoso sì, ma senza mai dimenticare di spiegargli l’importanza e la serietà della situazione. Il modo migliore per coinvolgerli non è spaventarli ma farli sentire utili agli altri, fargli comprendere che con il loro comportamento possono essere d’aiuto e possono proteggere le persone a cui vogliono bene.

Posts by

Eliana Fortuna

Laureata in Scienze della Comunicazione, ha lavorato nel Marketing con specializzazione web. Approda alla comunicazione digitale, con il giornalismo. Attualmente content media editor per il blog/magazine del Forum e per il blog e i social di ANIF.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.