Personal trainer: in gruppo è meglio!

Magazine

Hai deciso con le tue amiche di perdere peso oppure di tonificare la pancetta e sfoggiare gambe da Naomi Campbel? E’ possibile anche senza spendere una fortuna raggiungere risultati localizzati e in minor tempo con il personal group trainer, un personal trainer per tutte ad un prezzo del 30-40% in meno!

Non è una promessa elettorale, ca va sans dire, ma una nuova tendenza delle palestre e dei centri sportivi che è quella di rendere questo servizio dall’immagine esclusiva alla portata anche di obiettivi di gruppo. Il prezzo non è l’unico beneficio del personal group trainer: allenarsi in gruppo è molto più divertente, stimola la motivazione e la competizione, un aspetto che permette di raggiungere i risultati più velocemente.
Se finora il personal trainer ti è sembrata una cosa noiosa e troppo tecnica, la possibilità di allenarsi in gruppo supererà questa remora e spronarsi a vicenda, confrontarsi e spalleggiarsi non sarà uno “sport” relegato alle vostre uscite intime o davanti allo specchio dei camerini nei fashion store ma anche durante le sessioni di gruppo di personal trainer per finire negli spogliatoi del tuo centro sportivo.

Allo stesso modo sono gli stessi personal trainer a creare dei gruppi di lavoro in base ad obiettivi comuni più o meno specifici: quindi puoi iscriverti anche da sola/o perché oramai questo servizio è integrato in quelli tradizionali di circoli e palestre.

Obiettivi di PT di gruppo

Gli obiettivi intorno a cui creare un gruppo e che possono spingere a partecipare ad un PT group trainer sono tra i più disparati. Possono essere più specifici ma anche più onnicomprensivi. Vediamo in quali occasioni il tuo corpo urla giustizia.

Addominali di gruppo
Alzi la mano chi ama fare gli addominali da solo a casa davanti alla TV… beh non è una cosa leggera e ciò che è pesante va condiviso e sostenuto dal gruppo: l’unione fa la forza…degli addominali! Ecco che il personal trainer di gruppo, in questo caso, è uno stimolo a fare di più e a sbarazzarsi finalmente di adipe e maniglie dell’amore. Inoltre sono sessioni brevi, di mezz’ora circa, che hanno anche un costo contenuto: un piccolo gruppo di allenamento permette di abbassare la quota di partecipazione, per singola persona, anche del 30 – 40% rispetto ad un’ora singola di personal training.

Problemi di postura/mal di schiena

Questi problemi sono comuni a molte persone che soffrono le conseguenze di una postura sbagliata e che si traducono spesso in mal di schiena a causa di posizioni alterate al lavoro davanti al PC o a casa davanti alla TV o per stili di vita scorretti che tradiscono abitudini sedentarie o scarsamente attive. E’ quindi facile aggregare interesse intorno a questo obiettivo e, soprattutto, se hai problemi di schiena, dopo aver consultato un medico, potresti valutare un percorso personal di gruppo. Di solito le attività riguardano esercizi di educazione respiratoria, di educazione posturale ma anche rivolti a rafforzare la colonna vertebrale.

Vi sono poi obiettivi che coinvolgono il corpo e la struttura muscolare a 360° ma è anche vero che stare in forma non ha lo stesso significato per tutti. Ecco perchè un percorso personal può adattarsi meglio e personalizzare le esigenze in base a tre principali finalità.

  1. Wellness. Un percorso wellness è un percorso olistico che privilegia l’armonia di corpo e mente e che si basa su discipline come lo yoga, il pilates o anche le arti marziali dove il controllo anche mentale del movimento è fondamentale per raggiungere la giusta consapevolezza del proprio corpo e migliorare la concentrazione fino ad un approccio meditativo. Nelle arti marziali si traduce in un maggiore self control mentre nel pilates, la disciplina che allena la powerhouse (tronco, addome, glutei, adduttori e zona lombare), nella ricerca dell’equilibrio e stabillità muscolare di cui la tonificazione è un mezzo. E’ chiaro che la stabilità muscolare migliora la vita di tutti i giorni, nella postura, nel benessere e nella capacità dare ascolto al proprio corpo.
  2. Metabolismo/Dimagrimento. Dimagrire accelerando il metabolismo è un percorso che in molti preferiscono. Bisogna essere allenati e pronti a sudare e a faticare, per la precisione con un’alternanza di attività aerobica e attività tonificante. Si tratta di attività a circuito dove dal cardio-fitness si passa all’utilizzo di attrezzi, pesi, kettlebells e bilancieri.
  3. Performance/Training. Questo è il regno di chi vuole alzare l’asticella e far lavorare i muscoli in maniera intensa. E’ un training ad alta intensità che comprende sia attività di cardio fitness sia discipline che fanno leva sulla forza come Interval Training o High Intensity Interval Training o pugilistiche/esplosive.

Insomma la versatilità e individualizzazione dei percorsi PT sono alla portata anche dei gruppi di lavoro: di sicuro non faticherai meno… ma grazie al gruppo di amici anche la fatica e lo sforzo fisico sarà più leggero e occasione di divertimento!

Prova il nostro PT Group

Posts by

Eliana Fortuna

Laureata in Scienze della Comunicazione, ha lavorato nel Marketing con specializzazione web. Approda alla comunicazione digitale, con il giornalismo. Attualmente content media editor per il blog/magazine del Forum e per il blog e i social di ANIF.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.