Qual è l’orario più adatto per allenarsi

Blog

Chi decide di intraprendere una qualsiasi attività sportiva, a seconda delle proprie caratteristiche fisiche e dei traguardi che intende raggiungere ha un personalissimo piano di allenamento.

Come allenarsi, quante volte la settimana fare esercizio e a che ora dedicarsi all’attività sportiva sono solo alcune delle domande che spesso ci poniamo e cui difficilmente troviamo risposte soddisfacenti. In primis è importante sapere che tutte le funzioni del nostro organismo seguono dei ritmi ben precisi e quelli che interessano l’area sportiva sono detti ritmi circadiani (dal latino circa diem, alla lettera intorno al giorno, quindi 24 ore).

Come programmare l’allenamento

 Conoscere quindi quali sono i momenti del giorno in cui il nostro corpo produce una determinata sostanza, può aiutare a programmare correttamente l’attività fisica permettendo di perseguire – più facilmente – gli obiettivi prefissati.

Chi intende rispettare i cicli circadiani deve tenere sotto controllo i seguenti ormoni:

  • Cortisolo: ormone dello stress, produce glucosio e agisce come antinfiammatorio
  • Testosterone: ormone steroideo che determina i caratteri maschili e sviluppa massa muscolare
  • Growth Hormon, meglio noto come GH: controlla la crescita di ossa, muscoli e tessuti

Allenarsi seguendo i ritmi dell’azione di questi ormoni aiuterà il nostro corpo.

Regolarità e vantaggi fisici

Con qualche piccola accortezza e seguendo quelli che sono i ritmi naturali del nostro corpo, otterremo, con gli stessi sforzi, risultati molto più soddisfacenti in minor tempo, appagando in tal modo anche la nostra psiche.  Ad esempio, chi si esercita per perder peso farà bene ad allenarsi al mattino quando con la produzione di cortisolo il nostro organismo utilizza i grassi per recuperare energia.

Per coloro che invece intendono aumentare la propria forza muscolare è consigliabile l’allenamento nella seconda parte del pomeriggio, tra le 17:30 e le 18:00 quando il testosterone, al suo secondo picco giornaliero, accelera gli impulsi nervosi e la mobilità articolare che, in associazione con l’aumento dell’adrenalina – stimolatore di energia e frequenza cardiaca – consente di tenere ritmi elevati e sottoporsi a dure sessioni di esercizi che mettono alla prova anche i nervi.

Posts by

Federica Giancristofaro

Da oltre 20 anni nel settore dei centri sportivi si occupa di content curation per i siti e i canali Social del gruppo Forum.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.