Esercizi in target: il Pilates ti modella!

Magazine

L’American College of Sport Medicine afferma che il Pilates è il primo metodo vero metodo di allenamento corpo mente del mondo occidentale in quanto Joseph Pilates sosteneva che attraverso il controllo mentale dei muscoli e del movimento è possibile ottenere miglioramenti incrementali. Infatti, gli esercizi base diventano sempre più sfidanti e più ardui man mano che, attraverso la forza e la determinazione attivate dalla mente, si controllano sempre più muscoli.

Il Pilates dunque non può essere una semplice catena di esercizi ma, come altre discipline come la danza o lo yoga, si basa su un equilibrio mentale e sul principio del controllo: se non si pensa al movimento mentre lo si esegue e ad attivare muscoli differenti avrebbe pochi benefici. Da questo punto di vista è molto simile alla danza che basa la riuscita delle sue performance sull’equilibrio psico – fisico perchè il controllo del movimento è  tutto!

Come aumentare l’efficacia degli esercizi di Pilates

Per ottenere effettivi benefici e massimizzarli, da questo metodo, scoperto da Joseph Pilates negli anni ’20 e che ha letteralmente folgorato atleti, attori e persone dell’epoca fino a star attuali come Madonna, bisogna seguire una serie di principi che ne sono alla base.

Noi te li elenchiamo e tu se vorrai da oggi potrai ripercorrerli, usarli e riscoprirne i benefici durante la tua lezione di pilates. Parlane anche con il tuo istruttore se vuoi!

  1. Respirazione: una corretta ossigenazione dona nuovo vigore e rafforza i movimenti oltre a renderli più fluidi ed elastici.
  2. Concentrazione e Controllo: il pilates è “usare la mente per modellare il corpo” e non il contrario!
  3. Allineamento: mettere sulla stessa linea spalle, addominali, schiena ecc. comporta anche dei benefici di postura ed evita traumi articolari.
  4. Fluidità: esercizi fatti con continuità secondo una logica consecutiva che massimizza i risultati e rende il movimento coreografico.
  5. Rafforzamento: mentale e fisico.
  6. Equilibrio: l’equilibrio si ottiene nel tempo attraverso la capacità di controllare tutti i muscoli, il rafforzamento degli stessi ed infine la concentrazione.

Ad ogni posizione il suo “target”

L’American College of Sport Medicine ha stilato una serie di posizioni di partenza basiche associati ai loro benefici che chiama “targets“: risultati.

    • Inclinamento pelvico: si esegue seduto da supino e o scopo è aumentare la mobilità della colonna vertebrale inferiore e del bacino, nonché, rafforzare il minore addominali e schiena.
    • Ponte: sempre supino rafforza muscoli fondamentali, in particolare gli estensori della schiena.
    • Hip Rolls (Per obliqui): seduto alla supina rafforza gli obliqui e gli altri rotatori del tronco.
    • Volo: prono (a faccia in giù).  Rafforza gli estensori dorsali, la preparazione per esercizi tipo “cigno” dove si alterna e rotea il corpo opponendo il braccio opposto alla gamba opposto che è sollevata.
    • Cat: carponi. Obiettivi: allunga i muscoli della schiena, in particolare quelli lungo la spina dorsale.

Esercizi per gambe, addominali e dorsali

  1. Addominali: Half roll down Half roll up.
  2. Addominali 2: Progressive Hundreds.
  3. Gambe: Front back kicks.
  4. Addominali e flessibilità gambe: Single leg stretch.
  5. Gambe e Core: Front back kicks

Se vuoi conoscere altri esercizi e il modo di eseguirli chiedi al tuo istruttore pilates

 

 

Posts by

Eliana Fortuna

Laureata in Scienze della Comunicazione, ha lavorato nel Marketing con specializzazione web. Approda alla comunicazione digitale, con il giornalismo. Attualmente content media editor per il blog/magazine del Forum e per il blog e i social di ANIF.

Leave a Comment

Back To Top

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.